Home In primo piano Duplice omicidio di Ucria: resta in carcere Salvatore Russo

Duplice omicidio di Ucria: resta in carcere Salvatore Russo

372

Il Tribunale del Riesame ha respinto il ricorso presentato dai legali del macellaio 29enne di Paternò Salvatore Russo, indagato per il duplice omicidio avvenuto ad Ucria lo scorso 15 agosto. Russo resta quindi in carcere, visto che il Riesame non ha accolto la richiesta di annullamento dell’imputazione per carenza di gravi indizi di colpevolezza presentata dagli avvocati Turi Leotta e Luigi Bellissima, che continuano a sostenere la tesi della legittima difesa di fronte alla spedizione punitiva che costò la vita a Fabrizio e Antonio Contiguglia.
Secondo quanto emerso dalle indagini, i Contiguglia avrebbero preso di mira per un parcheggio disabili conteso, il cognato di Russo, Daniele Balsamo di 38 anni, che si trovava con lui la sera di Ferragosto. Fabrizio e Antonio Contiguglia sarebbero stati uccisi con la loro stessa pistola, che avevano portato per dare una lezione alla famiglia di Russo, ma che si sarebbe stata sottratta durante la colluttazione.