Home Cronaca Controlli della “Movida” Messinese, arresti e denunce

Controlli della “Movida” Messinese, arresti e denunce

85

I Carabinieri del Comando Provinciale di Messina, anche nel corso dell’ultimo week end, hanno svolto servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio, soprattutto nei pressi di locali notturni frequentati da moltissimi giovani che partecipano alla “movida”.
Arrestati un ventenne e denunciato un 18enne per il reato di danneggiamento aggravato in concorso. L’arrestato, supportato dal complice, in preda ad ebrezza alcolica, dopo aver incendiato un cestino dei rifiuti nel Parcheggio Cavallotti, ha devastato la fotocellula del cancello della ex Banca d’Italia, quattro semafori ed un lampione nella zona di via I° Settembre – Piazza Cavallotti.
Inoltre, nel corso dei servizi, i militari dell’Arma, hanno proceduto nei confronti di un 21enne e un 29enne, che sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Messina per rifiuto dell’accertamento dell’uso di sostanza stupefacente in quanto, sorpresi alla guida di veicoli in apparente stato psicofisico alterato, hanno rifiutato di sottoporsi agli accertamenti presso una struttura sanitaria per verificare se fossero alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; un 31enne e un 34enne, che sono state deferiti in stato di libertà all’A.G. per guida in stato di ebrezza;
un 29enne e un 34enne, che sono stati deferiti in stato di libertà all’A.G. per porto ingiustificato di coltelli di genere vietato od oggetti atti ad offendere;
un 19enne, un 21enne, un 22enne ed un 38enne, che sono stati deferiti all’A.G. per il reato di molestie poiché diffondevano musica ad alto volume;
un 17enne, un 18enne ed un 21enne, che sono stati deferiti all’A.G. poiché sorpresi nella recidiva di guida senza patente.
Inoltre, 11 persone, di età compresa tra 20 e 35 anni, sono state segnalate alla locale Prefettura quali assuntori di stupefacente, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana e crack, detenute per uso personale, con il sequestro di 24,66 grammi complessivi di sostanza stupefacente.
Nel corso dei servizi sono stati controllati complessivamente 75 veicoli e 129 persone con la contestazione di 31 infrazioni al Codice della Strada di cui 7 aventi che prevedono sanzioni penali e 24 amministrativa ed inoltre sono stati sequestrati 4 veicoli e ritirate 4 patenti di guida, in vista della successiva sospensione.