Home Cronaca La morte di Enrico Lombardo: la famiglia chiede chiarezza

La morte di Enrico Lombardo: la famiglia chiede chiarezza

478

La foto di un marciapiede con macchie di sangue è stata postata su Facebook dal fratello di Enrico Lombardo, il 42enne di Messina morto sabato a Spadafora, sotto casa della ex convivente, dopo l’intervento dei carabinieri. Sulle cause della morte, la famiglia di Lombardo vuol vederci chiaro: parenti e amici non sono convinti che sia stato un malore improvviso a stroncare Enrico.
Le indagini sono affidate al procuratore aggiunto Vito Di Giorgio e ai sostituti Antonio Carchietti e Marco Accolla, insieme al Pm di Barcellona Alessandro Liprino, visto che per primi, sul luogo sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Milazzo.
Il 42enne, dopo la separazione con la moglie, viveva a Spadafora dove aveva interrotto da poco la relazione con la compagna da cui cui aveva avuto due figli. Sabato scorso, Enrico era arrivato sotto casa della donna chiedendo di parlare. Di fronte alle resistenze della ex convivente, la situazione è degenerata e la donna ha chiesto l’intervento dei Carabinieri. Giunti sul posto, i militari hanno provato a far desistere Lombardo, ma è stato tutto inutile. Da qui è nata una collutazione con i militari, tre dei quali hanno riportato ferite. Il 42enne, invece, è morto nonostante l’intervento del 118. A quanto pare, è stato anche acquisito un video registrato da un testimone che abita nei pressi, ma sarà decisiva l’autopsia per stabilire con esattezza le cause della morte di Enrico Lombardo.