Home In primo piano Caro biglietti aerei: la Sicilia aspetta, tra continuità territoriale e tariffe sociali

Caro biglietti aerei: la Sicilia aspetta, tra continuità territoriale e tariffe sociali

131

«Lunedì mattina sul tavolo del Ministero dei Trasporti ci sarà il formale documento della Regione Siciliana che ufficializzerà la richiesta di continuità territoriale per gli aeroporti di Palermo e Catania. Se è vero, come si apprende dalle parole dei viceministro Cancelleri, che finora il Governo nazionale non aveva contezza dell‘emergenza collegamenti aerei fra la Sicilia e il resto d’Italia, da lunedì l’esecutivo potrà dimostrare la propria serietà. Facendosi così carico delle legittime richieste del popolo siciliano. Ma ora, e lo dico senza malizia, è tempo di dire basta agli alibi». Interviene così l’assessore regionale a Infrastrutture e Mobilita Marco Falcone, dopo le parole di stamane del viceministro Giancarlo Cancelleri riguardo la ventilata mancata richiesta, da parte della Regione, di continuità territoriale da indirizzare a Roma.
Intanto, il vice ministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri anncuncia che nella prossima manovra economica saranno inserite tariffe sociali per Sicilia. Cancelleri ha spiegato che “al momento si sta ragionando se applicare la tariffazione sociale ad alcuni soggetti come studenti, anziani, sportivi o a tutti i residenti in Sicilia”, sottolineando che la misura rientrerebbe nelle regole comunitarie. La norma, in fase di stesura, prevede l’istituzione di un fondo nazionale, il vice ministro non ha specificato l’eventuale plafond. “Martedì incontrerò il ministro Paola De Micheli”, ha detto.