Home Notizie regionali Bronte, sindaco contro Regione per il finanziamento della nuova circonvallazione

Bronte, sindaco contro Regione per il finanziamento della nuova circonvallazione

357

Dura presa di posizione del sindaco di Bronte, Graziano Calanna, alla notizia del paventato ritiro dell’annunciato finanziamento di 3,4 milioni di euro della nuova circonvallazione cittadina.
“Una proposta di taglio enorme. Un danno per l’economia del territorio incalcolabile che, nel caso in cui venga attuato e colmato, si ripercuoterà per anni nella viabilità del versante nord ovest dell’Etna”.
Si tratta dei fondi per realizzare la strada di collegamento fra la Ss 284, ben oltre l’uscita sud del paese, con il viale Kennedy e la zona artigianale che, pare, siano stati stralciati.
“Io non posso credere”, continua il sindaco, “che l’assessore Marco Falcone di Forza Italia, che si è sempre dichiarato amico di Bronte e dei brontesi, invece di aiutarci a risolvere un problema tecnico utile a proseguire l’iter di questa strada finanziandoci i mancanti 800 mila euro, abbia deciso così. L’Assessore sa bene quanto questa nuova strada sia importante. I Brontesi”, ribadisce Calanna. “non possono accettarlo. Per questo ho scritto al presidente della Commissione Bilancio della Regione siciliana, Riccardo Savona, anch’egli di Forza Italia, chiedendo di essere ascoltato”.
La strada che è stata progettata, per Bronte è una perfetta circonvallazione. Lunga quasi tre chilometri, snellirebbe non poco il traffico a vantaggio dell’intero territorio.