Home Attualita' Sant’Agata Militello: un albero per ogni neonato

Sant’Agata Militello: un albero per ogni neonato

256

Mettere a dimora un albero per ogni nuovo nato residente, privilegiando le aree del centro e quelle a maggiore densità abitativa delle contrade e dei quartieri periferici. È la proposta del Comitato Spontaneo di proposta civica “Per fare un albero” costituito a Sant’Agata Militello. Per i rappresenti del Comunitato piantare alberi “È l’unica cosa da fare per combattere crisi climatica e riscaldamento globale. Il cambiamento climatico è alla radice di povertà, carestie, conflitti, migrazioni e disastri ambientali. Le città del mondo stanno piantando alberi per contrastare il calore crescente, in alcuni casi riducendo le temperature medie si diversi gradi. Gli alberi in città garantiscono ombra a pedoni e ciclisti incoraggiando la mobilità sostenibile, raffreddano le case e puliscono l’aria lungo le strade più trafficate, riqualificano i quartieri e rendono gli ambienti cittadini più vivibili e decorosi. Un albero per ogni nuovo nato. Tutti i Comuni con popolazione superiore a 15mila abitanti sono obbligati dalla legge 10/2013 a piantare un albero per ogni nuovo nato; ma presto l’obbligo potrebbe essere esteso ai Comuni con popolazione superiore ai 5mila abitanti”. Per promuovere l’iniziativa, è stata organizzata una raccolta firme per sabato 23 novembre dalle 9,30 alle 20 presso il centro commerciale Agorà di Sant’Agata Militello. I promotori Carmelina Amata, Melina Bevacqua, Paolo Cannavó, Calogero Maniaci, Nicola Marchese, Biagio Oriti, Enzo Santomarco e Gianluca Virzì chiedono di attivare una convenzione con il Parco dei Nebrodi e di attingere ai vivai del Parco e della Regione Siciliana.