Home Attualita' A Troina “il cielo stellato più bello d’Italia”

A Troina “il cielo stellato più bello d’Italia”

149

Volete ammirare uno dei cieli più belli d’Italia? State comodi, non servirà andare lontano. Il borgo di Troina al confine con il Parco dei Nebrodi ed in provincia di Enna ha, infatti, ottenuto la certificazione di qualità “I cieli più belli d’Italia” da parte di Astronomitaly, la Rete del Turismo Astronomico. L’antico borgo situato, quindi, nel cuore della Sicilia affonda le sue radici indietro nei secoli fino al Neolitico e grazie alla sua altitudine, dominando le colline, gode di un panorama che si estende fino all’orizzonte e al mare.

A decretare la vittoria del titolo di Troina hanno concorso anche due dei siti d’interesse maggiore del territorio: il Lago di Ancipa e la Contrada Sambuchello, oggetto dei sopralluoghi e di un reportage fotografico da parte del Team di Astronomitaly, che ha deciso di assegnare dopo questi sopralluoghi, il livello “Gold” al titolo.

Il Lago di Ancipa – anche noto come “Lago Sartori” – è il bacino artificiale più alto della Sicilia con 944m s.l.m., da cui è possibile godere di una vista panoramica unica sull’Etna. Da questo luogo Astronomitaly ha potuto filmare il movimento apparente delle stelle dietro l’Etna, durante l’eruzione dello scorso 1° ottobre; Contrada Sambuchello è un’area naturale presente all’interno dei Monti Nebrodi in cui sorgerà un Ecoresort che potrà accogliere sotto le stelle i viaggiatori in cerca di avventure nella natura.

Il Borgo di Troina è così il primo borgo dell’Italia meridionale e della Sicilia a richiedere e ad ottenere il riconoscimento “I cieli più belli d’Italia”: «Tra le risorse della Sicilia c’è sempre stato il cielo stellato. Oggi questa risorsa naturale è oggetto di interesse da parte della pubblica amministrazione -ha detto il dott. Fabrizio Marra, fondatore di Astronomitaly – Si tratta di un momento importante, dimostrazione di un diverso approccio alla tutela e utilizzo delle risorse naturali in ottica sostenibile. Abbiamo voluto premiare quindi sia la qualità del cielo dei siti osservativi individuati, sia le innovazioni che il Comune ha in programma di realizzare. Tra queste vi è l’impegno a migliorare gli impianti di illuminazione al fine di ridurre l’inquinamento luminoso e tutelare quindi il patrimonio celeste, requisito essenziale per il mantenimento del riconoscimento assegnato e per garantire ai futuri ospiti un’esperienza sotto le stelle ancor più appagante».

Il Borgo di Troina ed Astronomitaly sono infatti già al lavoro nell’organizzazione di esperienze “astroturistiche” per far vivere emozioni a contatto con il cielo stellato, esplorando la volta celeste con telescopi professionali e guidati da esperti.

La Certificazione ideata da Astronomitaly mira ad individuare e valorizzare i luoghi del nostro Paese con una bassa percentuale di inquinamento luminoso e la disponibilità di servizi di ricettività – in cui poter ancora ammirare un cielo stellato di qualità – e rappresenta l’impegno concreto allo sviluppo del turismo astronomico in Italia.