Home In primo piano Sant’Agata Militello, operatività punto nascite: c’è il Si di Razza

Sant’Agata Militello, operatività punto nascite: c’è il Si di Razza

258
Ruggero Razza

Pare sia definitivamente finito il valzer sulla chiusura/apertura del punto nascite di Sant’Agata Militello. A mettere la parola fine e a dire che il servizio c’è e rimarrà attivo – nonostante sia sospeso dallo scorso 28 settembre – è l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.
L’esponente del Governo regionale accogliendo quindi le istanze raccolte nel corso della riunione, l’ennesima, che si è tenuta a Sant’Agata tra lui e i medici, dirigenti e operatori del nosocomio santagatese, ha dichiarato ufficialmente che il punto nascite riaprirà i battenti non appena saranno risolte le criticità rilevate in ordine alla messa in sicurezza della struttura e, cosa ancora più importante, quando saranno reperite le figure professionali necessarie ed indispensabili al suo funzionamento. Il nodo riguarda, adesso, i tempi dell’attesa rispetto alla dichiarazione di intenti dell’assessore.
Nessun depotenziamento quindi, anzi Razza ha messo sul tavolo la sua sollecitazione alla richiesta di deroga inoltrata al Ministero della Salute in ordine al limite minimo dei 500 parti all’anno; condizione, questa, che avrebbe pregiudicato il buon esito dell’interlocuzione tra l’utenza, i medici e la Regione.