Home In primo piano Punto nascita a Sant’Agata: per l’alloggio dei medici ci pensano i Comuni

Punto nascita a Sant’Agata: per l’alloggio dei medici ci pensano i Comuni

176

I comuni del distretto sanitario 31 sono pronti a farsi carico delle spese per l’alloggio dei medici specialisti neoassunti che sceglieranno come sede operativa l’ospedale di Sant’Agata Militello. A formalizzare l’impegno in una nota ufficiale indirizzata al direttore generale dell’Asp 5 di Messina Paolo La Paglia ed al direttore sanitario dell’ospedale, Paolina Reitano, è il sindaco di Sant’Agata Militello, Bruno Mancuso, comune capofila del distretto. La disponibilità riguarda in particolare l’avviso emanato dall’azienda sanitaria provinciale per il reclutamento di medici anestesisti.
“L’obiettivo, di comune accordo con tutti i sindaci del distretto – afferma il sindaco Bruno Mancuso – è quello di contribuire affinché si garantisca la piena funzionalità di tutti i reparti dell’ospedale di Sant’Agata Militello, in primis la ripresa della completa attività del punto nascita, presidio indispensabile per i cittadini del vasto comprensorio dei Nebrodi”.