Home Sport Coach Sodini senza freni: “se vogliamo andare in B dobbiamo giocare come...

Coach Sodini senza freni: “se vogliamo andare in B dobbiamo giocare come il secondo tempo”

334

Finale turbolento tra falli tecnici, antisportivi, proteste e qualche tifoso orlandino sopra le righe dietro la panchina di Roma il che costera’ probabilmente una multa alla societa’. Anche negli spogliatoi pare ci siano state scaramucce verbali che hanno forse consigliato il coach ospite Maffezzoli a disertare la conferenza stampa. Ecco, invece, le parole di coach Marco Sodini a fine gara: «Se vogliamo andare in Serie B, il secondo tempo di oggi è quello che dobbiamo fare. Io sono felicissimo di avere due punti in più in classifica, ma abbiamo giocato un secondo tempo vergognoso in difesa. Se non ci rendiamo immediatamente conto della realtà, avremo sempre delle amare sorprese. Appena hanno iniziato a fare delle cose bene, i ragazzi hanno deciso autonomamente che erano diventati bravi, smettendo di fare quello che gli avevamo chiesto e provocando il rientro di Roma. Abbiamo dimostrato che siamo bravi a fare le cose, lo abbiamo fatto per dieci minuti, ma dobbiamo farlo per 40. La difesa di Elmore e Laganà nel secondo tempo è vergognosa. Tutti devono imparare a sacrificarsi, la gioventù non può essere sempre una scusante, abbiamo fatto scelte di una superficialità estrema. Oggi Bergamo ha vinto a Trapani in trasferta, non possiamo pensare che martedì andremo lì a farci fare le carezze. Forse è stato meglio non aver ribaltato la differenza canestri, perché i ragazzi avrebbero pensato che era troppo semplice. Infine voglio ringraziare il pubblico, grazie a tutti coloro che sono venuti, perché non era per niente scontato».