Home Attualita' “Doroteo e lu Carnalivari”, sarà presentato domenica l’inno del carnevale di Acqueodolci

“Doroteo e lu Carnalivari”, sarà presentato domenica l’inno del carnevale di Acqueodolci

1396
Da sinistra: Giovanni Cappello, Sabrina Gallà, Rossella Venuto, Gemino Calà, Giusy Alessandro

Il Carnevale di Acquedolci 2020 ha un Inno ufficiale.
Un brano divertente, con un testo in lingua siciliana, che racconta la storia di Doroteo, la maschera che rappresenta il carnevale Acquedocese.

Si intitola “Doroteo e lu Carnalivari” ed è stato creato (testo e melodia), da Sabrina Gallà, insengnante di musica, da anni impegnata con diverse associazioni locali nella realizzazione di Eventi e Spettacoli musicali.

“Quando, nel 2018, ho preso parte al mio primo Carnevale acquedolcese, proponendo ad alcuni carristi la realizzazione di un Carro sullo Zecchino d’oro per coinvolgere tanti bambini del luogo e dei paesi limitrofi, sono rimasta sorpresa e affascinata dall’appassionato lavoro delle maestranze locali e dalla storia della maschera di Doroteo, raccontatami dagli addetti ai lavori appunto”, afferma Sabrina Gallà.

La realizzazione dell’inno ha visto la partecipazione di due artisti nebroidei, i professori Gemino Calà e Pippo Faranda (che ne hanno anche curato l’arrangiamento) e di un apprezzatissimo musicista e cantante pop-folk di Sant’Agata di Militello, Giovanni Cappello, che ha interpretato il brano valorizzandone le sfumature tipiche della Canzone Siciliana. Il tutto è stato intessuto dal suono di due strumenti tipici della nostra tradizione musicale: “u friscalettu” e “u marranzanu” suonati da Gemino Calà.

Hanno aderito all’iniziativa anche Giusy Alessandro e Rossella Venuto che, insieme alla Gallà e ai maestri arrangiatori, hanno realizzato le parti corali del brano.

I carristi, che quest’anno sono gli organizzatori del Carnevale 2020, ovvero Francesco Provvidenza, Luigi Mondello, Massimo Naro, Giuseppe Monachino, Santo Scaffidi e Salvatore Riolo, hanno nominato una Commissione che esaminerà i Carri, decretandone il vincitore.

Adesso si aspetta soltanto la consegna ufficiale del brano ai membri della “Cittadella del Carnevale”, che avverrà domenica 1 Marzo.