Home In primo piano Citta’ S.Agata il sogno serie D è realta’

Citta’ S.Agata il sogno serie D è realta’

188

L’attesa del Citta’ S.Agata e dei suoi tifosi si è conclusa in maniera felice con la meritata promozione in serie D, più o meno quando sarebbe potuta arrivare sul campo se non ci fosse stato il maledetto Covid. Nel pomeriggio odierno, infatti, la Lega Nazionale Dilettanti ha reso noti i criteri relativi ai 7 posti a disposizione per le squadre di Eccellenza che avrebbero dovuto partecipare ai play-off nazionali. “Per quanto riguarda l’organico del Campionato Nazionale di Serie D della Stagione Sportiva 2020/2021, i 7 posti delle gare spareggio-promozione tra le squadre seconde classificate nei Campionati di Eccellenza, ex art. 49 N.O.I.F., non disputate a causa dell’interruzione delle competizioni sportive della L.N.D., sono assegnati attraverso una graduatoria specifica, che terrà conto prioritariamente delle Società classificate ex-aequo al primo posto nelle classifiche cristallizzate del Girone unico di Eccellenza del C. R. Basilicata e del Girone “B” di Eccellenza del C.R. Piemonte Valle d’Aosta – considerati il valore del merito sportivo e la circostanza che le Società interessate si sono classificate al richiamato primo posto ex-aequo con identico numero di gare disputate ed ampio distacco dalla terza classificata – e successivamente delle 5 migliori Società tra le 26 rimanenti nella graduatoria tra le seconde classificate in Eccellenza all’esito dell’applicazione del cosiddetto criterio della media dei punti, cioè il rapporto tra il punteggio cristallizzato e il numero delle gare effettivamente disputate nel rispettivo Girone di Eccellenza. Qualora si dovesse verificare una situazione di ulteriore parità, si effettuerà il sorteggio tra le Società direttamente interessate, a cura della Lega Nazionale Dilettanti. Le 7 Società individuate in base ai suddetti criteri saranno rese note dalla L.N.D. attraverso proprio Comunicato Ufficiale”. E il Citta’ S.Agata, che ad onor del vero sperava di scavalcare il gia’ promosso Paternò nella stagione regolare, è in testa alla graduatoria delle ripescate come seconde grazie ai 52 punti al momento dello stop, conquistati in 22 partite, registrando 17 vittorie e 4 sconfitte. Ovvio che alla notizia la festa sia stata grande tra la dirigenza, lo staff e la tifoseria che ha gremito le vie del centro cittadino per dare sfogo alla sua gioia.