Home Sport Anche Torrenova rischia di perdere la serie B

Anche Torrenova rischia di perdere la serie B

257

Ultime due settimane per definire il quadro delle aventi diritto della serie B 2020/21 e di conseguenza varare i gironi che saranno ratificati nel Consiglio Federale del 7 agosto. Dopo i 9 titoli sportivi trasferiti nelle ultime 6 settimane ci sono ancora alcune criticità. Montecatini opera per provare a mantenere la serie B dopo l’appello del presidente Cardelli ma al momento non ci sono ancora certezze definitive. Lucca scioglierà entro il weekend la riserva sull’iscrizione al campionato 2020/21, mentre Torrenova – che sembrava in procinto di mettersi in moto con la scelta del nuovo coach – starebbe valutando il da farsi non escludendo la chiusura dell’attività. Il nodo è ovviamente economico visto che molte aziende sponsor nel post Covid non sarebbero più in grado di garantire il consueto apporto. A breve la decisione del patron Castrovinci che sta facendo di tutto per scongiurare la chiusura o quantomeno il ridimensionamento. Nel frattempo dopo Trullo che ha firmato a Roseto anche Bocchino è quasi sulla panchina del Ragusa per cui, oltre ai giocatori che si stanno accasando, anche il mercato degli allenatori offre poco se non gli scarti. In bilico anche la Scandone Avellino, legata a filo doppio ai procedimenti in atto per il dissesto della controllante Sidigas. In tal senso la FIP aveva aperto uno spiraglio per una wild card – ma in serie B e non in A2 – nel caso in cui il Tribunale a cui è affidata la curatela della Scandone non desse via libera all’iscrizione, dovendo però raffrontarsi con le numerose richieste di ripescaggio pervenute dalle società provenienti dai vari campionati regionali con Chiusi, Fiorenzuola e Padova in pole position ex aequo in virtù del primo posto delle rispettive classifiche in Toscana, Emilia Romagna e Triveneto.