Home Cronaca Caronia: rischio di affondamento per un motopeschereccio, salvato dalla Guardia Costiera

Caronia: rischio di affondamento per un motopeschereccio, salvato dalla Guardia Costiera

212

Nel primo pomeriggio di ieri, un motopeschereccio di 16 metri, appartenente ad una marineria del palermitano, ha lanciato il may day a causa di un repentino allagamento all’interno della sala macchine a circa 2 miglia da località Canneto del Comune di Caronia. Ricevuta la richiesta di soccorso, la sala operativa della Guardia Costiera di Sant’Agata Militello, sotto lo stretto coordinamento della Capitaneria di Porto di Milazzo e dell’11° Centro di controllo marittimo regionale della Direzione Marittima di Catania, ha disposto l’immediato intervento della motovedetta SAR CP 832 e del personale via terra dell’Ufficio Locale Marittimo di Santo Stefano di Camastra.

Il motopeschereccio con a bordo 4 persone d’equipaggio in buono stato di salute si era intanto avvicinato alla costa al fine di scongiurare l’eventuale perdita della barca. 

Con il supporto delle dotazioni di bordo della MV CP 832, i militari, hanno attivato le procedure per la messa in sicurezza e per il recupero della galleggiabilità del natante che si sono protratte fino al tramonto.

Dato il sopraggiungere delle ore notturne, il motopeschereccio è stato condotto in sicurezza presso il porto di Sant’Agata Militello.

Sono attualmente in corso le indagini da parte del personale militare per determinare le cause dell’allagamento che, a seguito delle prime verifiche, sembrerebbero riconducibili al mal funzionamento di una presa a mare. 

L’unità, prima di riprendere la via del mare, dovrà ripristinare le avarie riscontrate ed essere sottoposta a visita occasionale di controllo da parte del personale delle Guardia Costiera e del competente Ente Tecnico.