Home Attualita' Resta chiusa la “Spiaggia no limits”, ma già si pensa al 2021

Resta chiusa la “Spiaggia no limits”, ma già si pensa al 2021

139

Com’è ormai noto, in questa estate non aprirà la “Spiaggia NoLimits”, attrezzata per persone con disabilità sul lungomare Ligabue.
Una scelta obbligata, da parte dell’associazione “NoLimits- Al di là del muro”, guidata da Patrizia Galipò che, a causa dell’emergenza sanitaria, non ha potuto realizzare le previste attività di raccolta fondi per l’autofinanziamento né attivare le pratiche burocratiche per la riapertura del lido. “In ogni caso – precisa la stessa Patrizia Galipò – non avremmo potuto osservare le previste regole di distanziamento sociale con gli ospiti della struttura in quanto, come portatori di handicap, rappresentano una delle categorie più a rischio ed è inevitabile il contatto fisico con i nostri volontari. Con grande dispiacere abbiamo dovuto rinunciare, ma a tutti i nostri ospiti rinnoviamo l’affetto di sempre dano appuntamento all’estate 2021”.         L’Amministrazione Comunale di Capo d’Orlando, che sin dall’inizio ha assicurato supporto alla “Spiaggia NoLimits”, sottolineando la grande valenza sociale dell’iniziativa volta a migliorare la qualità della vita delle persone affette da disabilità, ha garantito il sostegno anche per il futuro. Il Sindaco Franco Ingrillì ha assicurato l’impegno a individuare nel Piano per l’Utilizzo del Demanio Marittimo uno spazio sul litorale destinare ad area attrezzata per persone con disabilità. “La sensibilità della comunità orlandina e delle associazioni di volontariato che si impegnano in questo delicato settore è sotto gli occhi di tutti così come l’attività di questa Amministrazione – commenta il Sindaco. Abbiamo il dovere morale di  favorire in ogni modo l’inclusione e l’assistenza”.