Home Sport Orlandina ancora battuta ed eliminata dalla Supercoppa

Orlandina ancora battuta ed eliminata dalla Supercoppa

117

La rimonta dell’Orlandina si ferma sul più bello. Cento passa 87-92. Debutto stagionale al PalaFantozzi per l’Orlandina Basket, che perde per un soffio la seconda gara in Supercoppa. Al termine di una gara combattutissima i biancoazzurri, dopo aver rimontato da -12 ed essere andati a +1 nel 4/4, vengono sopraffatti nel finale da Cento, che vince 87-92 nel silenzio poiché il match si è giocato a porte chiuse. Per quanto riguarda le prestazioni individuali, ci sono 27 punti Xavier Johnson, 23 per Jordan Floyd con 8/19 dal campo, 8 punti a testa per Bellan, Fall e Laganà. Da domani i ragazzi di coach Sodini cominceranno a lavorare in vista del prossimo appuntamento, previsto sabato 24 ottobre contro Ferrara. Ad aprire le danze è la tripla di Johnson, ma Cento passa in vantaggio con Sheperd. Johnson e Floyd rimettono tre lunghezze tra i paladini e gli ospiti, ma Cento ribalta con Sherrod e Gasparin. Nonostante la risposta di Johnson, le due triple di Petrovic danno il +5 alla formazione ospite. A Fall, Floyd e Gay rispondono Sherrod, Fallucca e Gasparin e la gara rimane in sostanziale parità. È una prodezza di Berti, unita ad un’ingenuità di Taflaj, a consentire agli ospiti di trovarsi in vantaggio al primo mini-intervallo (26-27). Cento allunga con Ranuzzi e Leonzio in avvio di secondo quarto (26-32), i paladini riescono a costruire bene e trovano due punti con Gay, ma è solo uno sprazzo di lucidità in un secondo quarto da dimenticare. Johnson commette fallo antisportivo, mentre con Leonzio e Petrovic gli ospiti si portano sul +10 (29-39). Ad interrompere il digiuno dei paladini è Fall, ma con Sherrod e Petrovic Cento va sul +13 (31-44). Ci prova Bellan a scuotere i suoi, però il solito Petrovic infila la tripla del nuovo +14 (33-47), mentre il 2/2 di Fall manda le squadre negli spogliatoi sul 36-49. Al rientro dall’intervallo lungo l’Orlandina prova a tornare in partita con Bellan e Laganà, ma sono ancora Sherrod e Fallucca a spezzare le gambe ai padroni di casa, tenendo Cento sul +17 (39-56). Johnson prova a scuotere i suoi con l’inchiodata, ma Ranuzzi risponde colpo su colpo e Cento è ancora sul + 18 (43-61). È Floyd a tentare di salire in cattedra, seguito da Taflaj: insieme, i due, riportano i paladini sul -11 (55-66). Gasparin ne mette due, mentre Johnson fa solo 1/2 e il terzo quarto termina sul 56-68.
Ranuzzi allunga in avvio di ultimo parziale, ma è qui che inizia la rimonta paladina: con Johnson e Laganà i biancoazzurri ci credono con quattro punti di Moretti si riportano in vantaggio sul 72-71. Cento ritrova punti dal campo dopo ben cinque minuti a secco con la tripla di Gasparin e l’appoggio di Sherrod e torna sul +6 (72-78) a 4’43’’ dal termine. Johnson ne mette due, ma con il 3/3 dalla lunetta Leonzio tiene a 7 punti di distanza Cento. Floyd ci crede ancora, Moreno mette la tripla, ma gli risponde Bellan e poi ancora la tripla Johnson dà ancora fiducia ai paladini: Floyd vola ad inchiodare in contropiede, mentre Bellan fa 1/2 e i paladini tornano sul -1 (85-86). Ranuzzi ne mette due e Laganà dalla lunetta riporta ancora Capo d’Orlando sul -1 (87-88) a 9’’ dalla fine. Non è sufficiente però, perché Gasparin è preciso in lunetta e Moreno chiude la gara sul 87-92 con due punti in contropiede.
Orlandina Basket – Cento 87-92 (26-27; 36-49; 56-68)
Orlandina Basket: Ravì n.e., Taflaj 4, Gay 5, Floyd 23, Laganà 8, Johnson 27, Del Debbio, Triassi n.e., Tintori, Bellan 8, Fall 8, Moretti 4. Coach: Marco Sodini.
Cento: Saladini 2, Fallucca 8, Ranuzzi 11, Berti 4, Leonzio 13, Petrovic 16, Gasparin 11, Moreno 8, Sherrod 19, Negri n.e.. Coach: Matteo Mecacci.