Home Politica C. d’Orlando: Scafidi, Gazia, Liotta e Mangano chiedono lo spostamento del CRR...

C. d’Orlando: Scafidi, Gazia, Liotta e Mangano chiedono lo spostamento del CRR di Pissi

172

Si è riunita ieri al Municipio di Capo d’Orlando la Seconda Commissione consiliare permanente “Igiene e servizi Ambientali”, durante la quale i consiglieri comunali Felice Scafidi, Sandro Gazia, Linda Liotta e Renato Mangano hanno discusso dei disagi vissuti dai residenti e dagli imprenditori di contrada Pissi a causa della vicinanza al CRR. In questa seduta la commissione ha fatto propria la proposta del consigliere Mangano di “spostare il CCR in altra area, possibilmente più isolata e comunque lontana da strutture alberghiere, sportive pubbliche o private e dalle civili abitazioni”. Il consigliere Mangano, infatti, ha posto l’attenzione sulle cattive condizioni igienico-sanitarie del Centro Comunale di Raccolta rifiuti, accogliendo le reiteratamente denunce di numerosi residenti ed imprenditori turistici della località. 
I consiglieri Sandro Gazia e Linda Liotta hanno condiviso la proposta di spostamento del CCR, dopo aver appreso dai responsabili degli uffici comunali che è stato predisposto un progetto di adeguamento del Centro di Pissi già autorizzato dalla Provincia ma ancora privo delle certificazioni di rito per il regolare funzionamento, al fine di risolvere definitivamente la richiamata problematica ambientale. 
A seguito della proficua discussione il consigliere Mangano ha sottolineato, altresì, che l’amministrazione Ingrillì ha operato finora in violazione della normativa che disciplina l’organizzazione ed il funzionamento dei centri comunali di raccolta. Tutto ciò nonostante l’esosità del costo del servizio negli anni precedenti, così come certificato dalle recenti ordinanze sindacali del sindaco paladino e dal recente bando di gara promosso dalla SRR della provincia di Messina. 
Pertanto per scongiurare inevitabili responsabilità di carattere patrimoniale e penale, Mangano propone l’immediato spostamento anche in considerazione che sono in corso di definizione le procedure per l’adeguamento di quello esistente con una spesa presumibile di euro 150.000. Infatti, il CCR di Pissi, si è rivelato inidoneo e dannoso per le numerose famiglie e le imprese turistiche, ricettive, alberghiere ed extra alberghiere che risiedono ed operano nella zona Ovest di Capo d’Orlando. 
Il presidente Felice Scafidi preso atto delle preoccupazioni dei componenti la commissione e dell’urgenza d’intervenire per l’individuazione del nuovo sito si è impegnato ad interloquire con il sindaco Ingrillì affinchè sospenda le procedure di adeguamento del vecchio sito per provvedere all’individuazione di quello idoneo, rispettoso della normativa vigente in materia e per evitare tra l’altro il danno erariale.