Home Blog Pagina 1748

Investire sulle strade interne per rilanciare l’occupazione in Sicilia

Sono 14 mila i chilometri di strade secondarie e provinciali stimati dai tecnici, su cui il governo regionale intende investire sfruttando l’occasione irripetibile offerta dal governo nazionale: un piano da ottanta miliardi per il Sud, di cui una ventina chiesti dalla Sicilia, per rilanciare edilizia e ambiente, cultura e turismo, con l’unico obiettivo di fare ripartire l’occupazione. Il governo Renzi ha annunciato il piano di investimenti e sta incontrando i rappresentanti di tutte le regioni. Ieri è toccato alla Sicilia illustrare i propri progetti. Al tavolo col ministro Graziano Delrio c’erano il presidente della Regione, Rosario Crocetta, l’assessore Giovanni Pizzo e il dirigente generale Fulvio Bellomo. Il maxi-piano ammonta a 28 miliardi, di cui quattro già disponibili e altri 24 necessari alla Regione per definire decine di progetti quasi tutti in fase avanzata, tra progettazioni e aggiudicazioni.

Salma Lo Porto, rientro slittato

Non c’è ancora il nulla osta della Procura di Roma per il trasferimento a Palermo della salma di Giovanni Lo Porto, cooperante palermitano rimasto ucciso in un raid americano al confine tra Pakistan ed Afghanistan, nel gennaio scorso, e per celebrare dunque le esequie. Escluso che i funerali laici di Lo Porto possano essere officiati in settimana, contrariamente a quanto emerso nei giorni scorsi, quando le spoglie del cooperante sono rientrate in Italia per essere restituite alla famiglia, che ha sempre rivendicato il diritto a riavere il corpo di Giovanni. Per celebrare i funerali laici, che si svolgeranno in uno spazio pubblico a Palermo, il comune si farà carico delle spese per il trasferimento della salma da Roma. L’amministrazione, poi, con un’ordinanza speciale, autorizzerà la sepoltura di Lo Porto nel cimitero dei Rotoli.

Il pensiero dei Tiromancino per Gaetano Giambò

«Questa canzone è una dedica speciale a Gaetano, 21 anni. Era stato al nostro concerto a Lipari, poi è andato in discoteca. A casa non tornerà più a causa di un tragico incidente. Che Dio ti accolga tra le sua braccia Gaetano. Ti siamo vicini con cuore e musica e il pensiero di chi ti ama ora…vola verso te». Questa la dedica postata su Facebook, con il video della canzone “Per me è importante”, dai «Tiromancino» per ricordare Gaetano Giambò, il 21enne di Barcellona morto all’alba di martedì in un incidente stradale a Lipari. Gaetano la sera prima aveva assistito al concerto della band sul lungomare di Marina Corta. Insieme agli amici, poi, avevano passato il resto della notte in discoteca, prima del tragico schianto all’alba. Oggi al Papardo di Messina si svolgerà l’autopsia, quindi il corpo verrà restituito alla famiglia per i funerali che si svolgeranno a Barcellona.

La Nebrosport protagonista dello Slalom Val di Sant’Angelo

SANT’ANGELO DI BROLO – Ottimo il bilancio finale per la Nebrosport, che si erge protagonista nel “2° Slalom Val di Sant’Angelo”. Primo posto di classe RSTB2 e di gruppo Racing Start per Agostino Scaffidi, per Marcella Drago secondo posto di classe RS3 e terza piazza del gruppo femminile. Francesco Cannizzaro quinto in classe N2. Il giovane Alessandro Casella ottiene ben tre primati: di classe N3, del gruppo N e di under 23. Cristian Pagana secondo in A2 e seconda piazza in classe S5 anche per Antonello Foti. In S7, invece, a spartirsi il podio sono le vetture di Tullio Danzi e Andrea Adamo, infine Sergio Bertolami secondo in classe SPS1 ed 11° assoluto.

Capo d’Orlando, soluzione per ex “casa albergo per anziani”

E’ stata definita la vicenda relativa alla ex casa “albergo per anziani” di Capo d’Orlando. Il Sindaco Enzo Sindoni nel corso della riunione dei capigruppo convocata dal presidente del Consiglio Gianfranco Timpanaro ha diramato una nota: “Ho raggiunto un accordo di massima – ha dichiarato il Sindaco – con una importante società controllata da un’azienda leader mondiale e partecipata da qualificatissimi imprenditori della nostra provincia. E’ previsto che la cadente struttura di contrada Catutè possa essere da loro acquistata, sempre ché nessuno offra condizioni migliori, allorquando l’avviso di cessione sarà pubblicato e cioè dal prossimo mese”. L’argomento sarà trattato dal Consiglio Comunale che i capigruppo hanno concordato si riunirà il prossimo mercoledì 2 settembre.

Donna investita a Palermo, gravissima

Foto di repertorio

Una donna è stata investita sulle strisce pedonali in viale Strasburgo a Palermo. L’impatto è avvenuto nei pressi di via Aldisio. Una Fiat Panda guidata da un’altra donna, di 38 anni, l’ha travolta. La donna si trova in gravissime condizioni all’ospedale Villa Sofia. L’hanno soccorsa i sanitari del 118. I medici si sono riservati la prognosi. Al Cervello è stata trasferita anche l’automobilista rimasta ferita. Il mezzo è stato sequestrato.

Incendio a Palazzo d’Orleans

Un incendio e’ divampato la notte scorsa a Palermo all’interno di Palazzo d’Orleans, la sede della Presidenza della Regione Siciliana. Le fiamme sarebbero state innescate da un asciugatore elettrico per le mani andato in cortocircuito. Il rogo e’ stato subito notato dagli uomini di vigilanza che hanno allertato immediatamente i vigili del fuoco che giunti sul posto hanno domato le fiamme in breve tempo. L’incendio non ha causato danni rilevanti

Sequestri di beni a Catania

Beni per 1,6 milioni di euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza del comando provinciale di Catania nell’ambito dell’inchiesta sul rientro in Italia di capitali dalla Svizzera nel 2009 col cosiddetto scudo fiscale che, secondo l’accusa, sarebbero stati distratti dal patrimonio della ‘Vigilnot Trinacria srl’. La società di vigilanza è stata dichiarata fallita nel 2001 per un passivo di 4 milioni di euro, uno dei quali nei confronti dell’erario. Dagli accertamenti è emerso, sostiene l’accusa, che i bonifici dai conti svizzeri a quelli catanesi, necessari per il perfezionamento delle operazioni di scudo fiscale, sono stati disposti dal titolare della società, Placido Russo.

La Scala dei Turchi diventa privata?

La Scala dei Turchi, già oggetto di una richiesta di investitura a patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco, sarebbe di proprietà di un privato. A sostenerlo è il presunto proprietario, il sig. Sciabbarrà, che rivendica il proprio diritto sulla scorta di una usucapione maturata, a sua volta, dal padre. Per questo, da qualche giorno, ha posto dei cartellibcon la scritta proprietà privata e ha fatto richiesta per recintare l’area. Ma il comune di Realmonte, che si fregia (non si sa ancora per quanto) del titolo di Città della Scala dei Turchi, dal canto suo, si era già opposto con nota scritta. E adesso chiede la riperimetrazione. «Sul nostro ente – conclude il sindaco – grava tutto: dall’ordine pubblico alla pulizia, e non applichiamo nemmeno la tassa di soggiorno».

Concorso per giornalisti e blogger

Si chiuderanno il 31 agosto le iscrizioni per l’edizione 2015 del Premio Lorenzo Natali rivolto a giornalisti e blogger. In palio contributi da 5.000 Euro.
In concomitanza con l’Anno Europeo per lo Sviluppo, la Commissione Europea promuove il concorso giornalistico dedicato a Lorenzo Natali, più volte ministro e commissario europeo.
Il contest vuole premiare i migliori lavori giornalistici riguardo le tematiche della lotta alla povertà.
Maggiori informazioni qui.