Home Blog Pagina 1902

Sant’Agata, controlli nella notte, assicurazioni false e possesso di droga

SANT’AGATA MILITELLO – Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello, hanno deferito in stato di libertà ed informato l’Autorità Giudiziaria competente quattro persone originarie di Milazzo, Messina, Patti e Sant’Agata di Militello, due delle quali per aver falsificato il certificato di assicurazione della propria autovettura le altre perché trovate in possesso di hashish. I militari dell’arma hanno,inoltre, segnalato alla Prefettura di Messina due soggetti trovati in possesso di modiche quantità di marijuana per i quali son state avviate le procedure amministrative per la sospensione della patente di guida.

Interrotta la via Saia Oreto a Barcellona, un’ampia voragine isola la frazione

BARCELLONA POZZO DI GOTTO – Chiusa al traffico da ieri la via Saia Oreto interessata dal cedimento di un altro tratto di manto stradale a seguito del crollo che venerdì mattina ha inghiottito la betoniera all’incrocio con la SS 113 al centro di Oreto. L’importante arteria collega la frazione di Oreto e il museo etnostorico Cassata, e a seguito della chiusura ha lasciato isolate circa 20 famiglie e un centinaio di persone. La decisione di interrompere la viabilità, è giunta al termine di un sopralluogo di controllo su tutto il cunettone della saia Oreto da parte di una ditta incaricata dal Comune.
Già a seguito del primo crollo, gli operai si erano accorti da una piccola voragine che mancava il muro di sostegno della saia e quindi hanno provveduto a smantellare la copertura per evitare il pericolo di un crollo al passaggio dei mezzi, creando una più ampia voragine che impedisce il transito.
Molta la preoccupazione dei residenti che lamentano le lungaggini che di certo questo intervento comporterà.

1.500 posti per giovani nella Marina Militare

Il ministero della Difesa ha pubblicato un bando per il reclutamento di 1.500 giovani che vogliano entrare a far parte della Marina militare come Volontari in ferma prefissata di un anno (Vfp 1). E’ il primo passo da fare se si volesse intraprendere una carriera nelle forze armate, che apre le porte a diversi percorsi di carriera: la possibilità di partecipare ai concorsi per Volontari in ferma prefissata di quattro anni (Vfp 4) e in seguito a quelli per Volontari in ferma permanente, sia nella Marina che in tutti i concorsi per forze armate (Esercito, Guardia di Finanzia, Polizia, Carabinieri). I 1.500 posti sono divisi tra 1.000 che verraano assegnati nelle Capitanerie di Porto (di cui sei per il settore aeromobili) e 500 per il Corpo equipaggi militari marittimi: 360 impiego navale, 60 anfibi, 30 incursori, 15 palombari, 20 sommergibilisti e 15 per l’area aeromobili.
Al bando possono partecipare tutti i giovani dai 18 ai 25 anni compiuti, che siano in possesso di cittadinanza italiana, che godano dei diritti politici, non abbiano subito condanne penali e posseggano il diploma di scuola media o di scuola superiore. Non possono partecipare i candidati che risultino dipendenti da alcol o che assumano, anche saltuariamente, droghe psicotrope. Per l’ammissione in alcune categorie è richiesto il diploma nautico, mentre il concorso per palombari e incursori è riservato soltanto agli uomini. Tutta la procedura avviene online e per inoltrare la candidatura c’è tempo fino al 12 novembre. Bisogna registrarsi sul sito www. concorsidifesa. it/ – dove è possibile consultare il bando – compilare il form online seguendo i passaggi indicati e inviare la candidatura. Al momento della compilazione del form bisognerà indicare per quale categoria si sta concorrendo. Se non si dovesse essere selezionati per la categoria richiesta, si verrà automaticamente trasferiti in un’altra.
I vincitori verranno subito inseriti in un percorso di addestramento che sarà effettuato per una parte dell’anno a Taranto e per l’altra direttamente sul campo, con missioni sia sul territorio nazionale che all’estero.
Durante l’anno di addestramento lo stipendio ammonta a circa 850 euro al mese, il 60 per cento della paga di un militare in servizio permanente. L’alloggio è offerto dalla Marina, mentre le spese per il vitto sono a carico delle reclute. Al termine dell’anno si potrà richiedere di continuare a essere impiegati nei rispettivi reparti, in attesa di potere partecipare a uno dei concorsi per Vfp 4 banditi quasi ogni anno dal ministero della Difesa.

Le Scuole di Tusa aderiscono al progetto Internazionale Eco School

TUSA – Continuano le iniziative da parte del Comune di Tusa in campo di educazione ambientale, difatti l’esecutivo, con atto del 6 novembre ha deliberato l’adesione ad Eco-schools,
Eco-Schools è un programma che coinvolge tutta la scuola in un percorso virtuoso che culmina con la certificazione e l’assegnazione della Bandiera Verde. Le scuole aderendo al programma orientano ulteriormente la gestione dei propri edifici e la didattica ai principi della sostenibilità, intesa come disciplina trasversale e primaria nel legame tra scuola e territorio. Il programma Eco-Schools è anche un network internazionale di scuole in cui confluiscono progetti ed esperienze, rappresentando una inesauribile fonte di scambio di buone pratiche ambientali.
L’Eco-Schools ha lo scopo di collocare l’educazione ambientale al centro del curriculum scolastico, e creare uno spazio virtuoso condiviso coinvolgendo l’intera comunità scolastica: alunni, insegnanti, personale ATA, genitori, le associazioni locali e l’Amministrazione Comunale.
Il programma nasce nel 1994 dalla FEE (Foundation for Enviromental Education). L’UNESCO nel 2014 ha riconosciuto la FEE come leader mondiale nel campo dell’Educazione Ambientale (EE) e nell’Educazione alla Sviluppo Sostenibile (ESD).
L’adesione al progetto, è stata sostenuta e fortemente voluta dal Sindaco Angelo Tudisca, dall’Amministrazione e dal Consiglio Comunale, da sempre sensibili alle tematiche ambientali e dal Dirigente Scolastico Francesca Puleo per ampliare l’offerta formativa con un progetto innovativo e formativo.
Molto soddisfatto il Sindaco, Angelo Tudisca: “Lavoriamo ogni giorno per migliorare la nostra Tusa. Non ci siamo fatti sfuggire l’idea del Consigliere Pasquale Serruto, con il quale stiamo già lavorando per rendere Tusa sempre più green. Ringrazio il dirigente dell’Istituto comprensivo per aver accolto favorevolmente la nostra proposta ed il consiglio d’istituto per aver deliberato in maniera positivo. Il progetto internazionale è ancora poco diffuso in Italia e le Scuole di Tusa sono le prime in Provincia di Messina e tra le poche in Sicilia a partecipare a questa importante iniziativa che è un vanto per la comunità che crede nello sviluppo sostenibile”.

Calcio, in Promozione vittoria salvezza in extremis per il Sinagra

SINAGRA Una vittoria fondamentale e che può risultare decisiva per il prosieguo del girone B di Promozione, quella raggiunta del Sinagra all’89° minuto, dopo una partita rocambolesca, in una giornata iniziata nel ricordo di Marcello Rosetta, centrocampista storico del Sinagra calcio, scomparso in settimana a 57 anni. I giallorossi, passati subito in vantaggio con Fazio(doppietta) e Gaudio, si fanno raggiungere sul 3 a 3 da una Messana buona solo in avanti ma decisamente disastrosa dietro. Poi, la rete di Margò (con dedica alla famiglia Rosetta, presente in tribuna), fa letteralmente esplodere il Barone Salleo, passato dall’euforia allo sconforto anche perché la squadra giallorossa, sciupona in attacco, aveva dovuto soffrire per colpa dell’ingenuità di Naciti che ha lasciato i suoi in 10’ per quasi tutto il secondo tempo. La gara inizia al 6′ con il gol di Fazio su splendido assist di Gregorio che sfonda dalla sinistra ed a tu per tu dal fondo serve l’accorrente compagno che firma l’1-0. All’8′ occasione incredibile di Tuccio che supera di forza due avversari ma si allunga la sfera ed il portiere lo ferma. Al 12′ Pagliaro si gira bene e di mancino solo davanti al portiere tira clamorosamente a lato alla destra di Giuttari. Al 19′ Tuccio è abile a controllare il cross di Onofaro ma tira di sinistro addosso al portiere un rigore in movimento. Al 23′ 1-1 del classe 1998 Pulitanò in mischia su punizione di Libro. Al 25′ Onofaro sfiora il palo. Al 30′ 2-1 di Fazio che non sbaglia ad un metro dalla porta su perfetto cross da destra di Tuccio. Al 35′ 3-1 di Gaudio su azione quasi in fotocopia. Al 44′ 3-2 sulla punizione di Libro, torre di Pagliaro e Visconti segna sotto la traversa. Al 60′ palo pieno colpito da Tuccio dopo aver anticipato il portiere in uscita. Al 75′ bella parata di Giuttari su conclusione velenosa di Pagliaro dal limite. Al 78′ il Sinagra reclama per un rigore su Fazio, cinturato e steso in area. All’83’ arriva a sorpresa il pareggio di Pagliaro su errore in disimpegno della difesa giallorossa. All’89’ 4-3 liberatorio di Margò con un colpo di testa imparabile all’angolino basso alla destra del portiere su punizione di Gregorio per il tripudio generale. Oltre a Rosetta il successo che vale oro nella corsa salvezza è da dedicare ad Alberto Pintabona, centrocampista juniores classe 1996, sottoposto presso ”l’Istituto Ortopedico del Mezzogiorno d’Italia” di Messina ad un intervento di asportazione del menisco esterno del ginocchio destro. Il forte centrocampista juniores si era infortunato nell’amichevole di un mese addietro contro l’Usd Rocca di Caprileone. In seguito si è reso necessario intervenire chirurgicamente sul ginocchio infortunato per far sì che il giocatore potesse riprendere l’attività agonistica. L’intervento, eseguito dallo staff del Prof. Lo Giudice, è perfettamente riuscito ma i tempi di recupero per rivedere Pintabona in campo con la maglia del Sinagra dovrebbero aggirarsi intorno ai 40 giorni, quindi arrivederci al 2016.
SINAGRA 4 MESSANA 3
Sinagra: Giuttari, Florio, Anfuso, Margò, Naciti, Russo Battagliolo, Gregorio, Fazio, Onofaro (70′ Mancuso), Gaudio (59′ Ioppolo D.), Tuccio (90′ Bonfiglio). All. Ioppolo A.
Messana: Arrigo, Cucinotta, Stroncone (90′ Giorgianni), Urso, Furnari, Bertuccelli (46′ Naccari), Pulitanò (80′ Rifici), Libro, Pagliaro, Molonia, Visconti. All. Furnari.
Arbitro: La Rosa di Barcellona P.G.
Reti: 6’ e 30’ Fazio, 23’ Pulitanò, 35’ Gaudio, 44’ Visconti, 83’ Pagliaro, 89’ Margò.
Espulso Naciti al 50′ per una gomitata all’avversario.

Alti e bassi per le maggiori squadre di pallavolo provinciali

S. TERESA DI RIVA Mentre nel girone C della serie B1 maschile l’Ancona & Palmizio Brolo continua a collezionare pesanti ko (l’ultimo ieri a Lagonegro per 3-0, parziali 25-13, 25-14, 28-26) e nel gruppo H di B2 oggi alle 18 la Ricciardello Brolo attende il Palermo per avvicinarsi ai vertici, in B1 femminile il MAM Volley S. Teresa Volley liquida con un rotondo 3-0 l’Aprilia, giunta in riva allo stretto forte di una classifica che lo vedeva al secondo posto con otto punti e tre vittorie in altrettante gare. La contesa non è stata mai in discussione ed i parziali, netti, mettono in evidenza la differenza palesatasi durante i tre set. Quello che al fischio finale appare un match facile alla vigilia non lo è stato per nulla per Mazzulla e compagne che reduci da due sconfitte consecutive hanno dovuto partire in extremis l’assenza del forte libero Federica Pietrangeli. Un risultato fondamentale che giunge in un momento molto difficile per il team messinese che ha scaricato sul tappeto di gioco tutta la voglia di riprendere il cammino iniziato nella gara di apertura e poi smarrito nei successivi due incontri. Deteminante ai fini del risultato l’attività al servizio – con nove punti diretti quattro cadauno Composto e Cortelazzo – che ha messo in difficoltà la ricezione ospite. Bene pure il lavoro a muro con nove marcature di squadra. Il resto lo hanno fatto gli avversari con ben 26 errori nello score finale. Una vittoria che serve a fare morale ed a girare pagina in quello che poteva diventare un pericoloso trend negativo. Non bisogna esaltarsi troppo per i tre punti conquistati come non bisognava deprimersi oltremodo per le sconfitte precedenti. Il torneo in questa fase iniziale attraversa un periodo di assestamento con i valori reali dei roster in competizione che usciranno fuori alla lunga. In casa Mam c’è ancora molto lavoro da compiere come dimostrano le non brillantissime percentuali in attacco. Il tempo volge a favore della squadra allenata da Vincenzo Rondinelli che ha ancora notevoli margini di miglioramento. Tonino Federici, coach Giò Aprilia “abbiamo perso meritatamente contro una squadra che tecnicamente sta sopra di noi. Il nostro obiettivo è la salvezza ed i risultati delle prime giornate ci possono fare solo piacere”. Vincenzo Rondinelli, allenatore di casa “molte bene le mie ragazze a superare le difficoltà dovute soprattutto all’assenza del libero titolare, brava Mazzulla ad adattarsi al ruolo e brave tutte le altre a reagire con forza alle due sconfitte consecutive ed all’inizio non dei migliori. Piano piano siamo venuti fuori con veemenza ed abbiamo centrato il risultato pieno. Ci aspetta ancora tanto lavoro sul piano tattico per vedere messa in pratica la pallavolo che ho in testa io”.
TABELLINO
MAM VOLLEY S. TERESA – GIÒ VOLLEY APRILIA 3-0 (25-19. 25-17. 25-16)
MAM VOLLEY S. TERESA: Rotondo 7, Ferro 8, Agostinetto 2, Composto 8, Cortelazzo 11, Ruberti 13, Mazzulla (L), Caruso, Bilardi, Triolo (L 2), Saporito, Orlando. ALL : Rondinelli
GIÒ VOLLEY APRILIA: Kranner 3, Caponi 4, David 6, Gatto 2, Mazzoni 6, Gioia 12, Lanzi (L), Mucciola, Antonaci. ALL: Federici
ARBITRO: Lucia Calafiore da Solarino (SR)
SECONDO: Vincenzo Emma da Pietraperzia (EN)

Pace del Mela, mercoledì si inaugura la “Casa dell’acqua”

PACE DEL MELA – Sarà inaugurata mercoledì 11 novembre alle ore 11.00 a Pace del Mela, la “Casa dell’acqua”. Si tratta di un impianto di depurazione idrica, allestito dalla ditta Acqualudo s.r.l. di Messina in via G. Di Vittorio. Una nuova fonte di approvvigionamento idrico al servizio della comunità.

Calcio, in serie D tiene banco la partitissima Due Torri-Siracusa

Conto alla rovescia per il big match di oggi alle 14.30 all’Enzo Vasi, dove i ragazzi di mister Venuto, quarti in classifica nel girone I di serie D, affronteranno la forte compagine del Siracusa rivitalizzata da Andrea Sottil, che in questo momento occupa la terza posizione ed è, secondo gli addetti ai lavori,la squadra favorita per la vittoria finale del campionato al pari dell’attuale capolista Cavese. I giocatori biancorossi, che in questa gara hanno più da guadagnare che da perdere, hanno effettuato la rifinitura sempre agli ordini del condottiero Antonio Venuto, che ha curato le palle inattive. All’appello hanno risposto tutti presenti, compreso l’attaccante Jonis Khoris, che ha svolto il lavoro assieme a tutta la squadra anche se non verrà impiegato nella partitissima contro gli aretusei. La parola d’ordine, predicata dal tecnico pirainese, è sempre quella di dover fare una partita positiva, con tanto di concentrazione e senza sbavature, visto il tenore tecnico degli avversari, per racimolare più punti possibili in chiave salvezza. Per il derby la società Due Torri, ha indetto la Giornata Biancorossa, dunque non saranno validi tessere e tagliandi omaggio. Alla fine della seduta di allenamento, mister Venuto ha convocato i portieri Ingrassia e Paterniti, i difensori Tricamo, Matinella, Acquaviva, Cardaci e Sciotto, i centrocampisti Pitarresi, Scolaro, Giacobbe, Postorino, Cicirello, Calafiore, Akuku, Giannola, D’Amico, De Chiara e Marino, gli attaccanti Pisani, Petrullo e Genovese.

Calcio, i risultati di ieri ed il programma di oggi per le messinesi

LEGA PRO
Melfi-Messina 0-2
SERIE D – ore 14.30
Due Torri-Siracusa
ECCELLENZA – ore 14.30
Atletico Catania-Forza Calcio Messina 2-3
Milazzo-Sporting Taormina (ore 15)
Modica-Orlandina
Rocca di Caprileone-Igea Virtus (ore 15)
PROMOZIONE – ore 14.30
Barcellona P.G.-Città di Messina 4-2
Camaro-Città di S.Filippo del Mela 2-1
Città di S.Agata Militello-Merì 4-2
Sinagra-Messana 4-3
Jonica F.C.-Acquedolcese
Pistunina-Santangiolese (Mili Marina)
Torregrotta-Città di Mistretta
Riposa: L’Iniziativa
1^ CATEGORIA – ore 14.30
Girone C
Polisportiva Gioiosa – Montagnareale 2-1
Terme Vigliatore – Treesse Calcio Brolo 5-0
Futura – Nasitana (ore 15)
Pro Falcone – Nuova Rinascita
Pro Tonnarella – Mamertina
San Basilio – San Biagio
Sfarandina – Stefanese
Girone D
Or.Sa. P.G. – Aquila 0-1
Pompei – Gescal 0-5
Pro Mende – Saponara 1-2
Tiger Messina – Città di Villafranca 1-0
Virtus Milazzo – Messina Sud 1-1
Real Rometta – Atletico Messina (ore 14.30 – Giardini Naxos)
Sporting Club Messina – Furnari Portorosa (ore 14.30 – Annunziata)
Girone E
Aciplatani – Giardini Naxos 0-2
Atletico Francavilla – Città di Acicatena 1-0
Ciclope Bronte – Robur 2-0
Milo – S. Alessio 2-0
2^ CATEGORIA – ore 14.30
Girone C
Folgore S.Agata – Halaesa Castel di Tusa 0-3
Pollina – Nuova Pol Acquedolci 1-2
Aluntina – Nuova Pol. Torrenovese
Real Casale – Alcara
Rosmarino – Proloco S.Ambrogio Cefalù
Tusa – San Fratello
Girone D
Ficarra-Umbertina
Fitalese-Cinquesei Vigliatore
Nuova Azzurra-Fondachelli
Real Merì-Città di Rocca
Rodì Milici-Mirto
Riposa: A.C. Novara 1965
Girone E
Dominus Peloro-San Giovannese 2-1
Gualtierese-Contesse 1-1
Calcio Saponarese-F24 Messina
Duilia 81-Peloro Annunziata (ore 15)
Juvenilia 1958-Polisportiva Monfortese (ore 18.30 – Bisconte)
Riposa: Itala
Girone F
Antillese – Akron Savoca
Fiumedinisi – Agostiniana 1-2
Linguaglossa – Sporting Club Pasteria 3-0
Piedimonte Etneo – Valdinisi 1-1
Sporting Club Giardini – Mandanici
Riposa: Atletico Taormina
3^ CATEGORIA – ore 14.30
Calcio Furci – Arci Grazia 2-0
P.G.S.Luce – Sc Sicilia 6-2
Sportiamo Villafranca Rls – Graniti Calcio 1-1
Antillo Val d’Agrò – Malfa (ore 12)
Cus Unime – Real Ramet (ore 16.30 – Annunziata)
Città di Roccalumera – Stromboli Scirocco (ore 12.30)
Limina – Cariddi

Galati Mamertino, 13 e 14 novembre il Festival del giornalismo enogastronomico

GALATI MAMERTINO – Torna, il prossimo fine settimana, il Festival del giornalismo enogastronomico a Galati Mamertino. In programma: dibattiti, incontri, presentazioni di libri e degustazioni di prodotti tipici. Il Festival, giunto alla seconda edizione, si terrà il 13 e 14 novembre nell’area del mercato coperto del comune nebroideo e sarà l’occasione per riflettere sul rapporto tra territorio, produzioni tipiche e comunicazione attraverso una serie di incontri che si terranno nei due giorni della manifestazione. Il tema di quest’anno è “Giornalismo 3.0: economia, cultura e informazione al servizio del territorio”. Di seguito il programma dettagliato.

Sabato 13 novembre

Ore 10: apertura land market con i prodotti del territorio
Ore 15: Inaugurazione Festival: intervengono Bruno Natale, sindaco di Galati Mamertino e Giuseppe Antoci, presidente Parco dei Nebrodi ore 16-17,30: Tavola rotonda: start up e agroalimentare, quali strumenti per le aree periferiche
Partecipano: Nino Amadore (Il Sole 24Ore), Alfredo Pecoraro (Ansa), Marco Romano (Università di Catania), Vincenzo Cordone (esperto di programmazione fondi Ue) – Elita Schillaci presidente Sicilian Venture Philantropy Foundation

Domenica 14 novembre
Visita ai produttori: il miele, il pane, i salumi, i formaggi con degustazioni a cura dell’associazione Terra Mare Nebrodiore 18 – Fondazione Sebastiano Crimi – Dialoghi al caminetto
Gioia Sgarlata intervista Salvo Toscano sul libro “Insoliti sospetti”
presso Fondazione Sebastiano Crimi
Ore 19:Fondazione Sebastiano Crimi – Giacomo Di Girolamo intervista Antonio Fraschilla sul libro “Grandi e inutili”
presso Fondazione Crimi
Ore 21: Area del mercato coperto Teatro civile: Giacomo Di Girolamo con “Dormono sulla collina”
Ore 22: Serata Land food: degustazioni dei prodotti dei Nebrodi