Home Blog Pagina 3

Patti: 2 mln per ristrutturare la scuola elementare “Milici”

L’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della formazione professionale ha notificato al Comune di Patti il D.D.G. n. 2962 del 27.6.2019, con cui sono stati finanziati, per un importo di 2 milioni di euro, i lavori di ristrutturazione e adeguamento sismico della scuola elementare “G. Milici” di Corso Matteotti.

“Si tratta di un intervento molto atteso ed importante, più volte sollecitato da dirigenti scolastici, insegnanti e famiglie – scrive il sindaco Mauro Aquino in una nota – più volte sollecitato da dirigenti scolastici, insegnanti e famiglie, che consentirà di migliorare un edificio scolastico piuttosto datato e frequentato, ogni giorno, da centinaia di studenti. Trattandosi di un progetto già esecutivo, sarà possibile celebrare in tempi piuttosto brevi la gara per l’esecuzione dei lavori e programmare al più presto l’inizio dei lavori stessi. Siamo molto soddisfatti pr questo risultato, che premia gli sforzi compiuti in questi anni verso il migliormento del patrimonio edilizio scolastico comunale e siamo certi che ulteriori ottimi risultati saranno conseguiti nel prossimo futuro”.

Capo d’Orlando: giovedì 24 il Consiglio Comunale

dav

Discussione di interrogazioni e mozioni all’ordine del giorno nel Consiglio Comunale di Capo d’Orlando convocato in seduta straordinaria dal Presidente Carmelo Galipò per le ore 19,00 di giovedì 24 ottobre. Nel dettaglio:

1. Interrogazioni;

2. Mozione – Atto di Indirizzo, ai sensi dell’art.28 del Vigente Regolamento, Approvato con delibera del Consiglio Comunale n.27 del 27.05.2001, per la realizzazione ed adozione di un Put (Piano Urbano del Traffico) e di un Pup (Piano Urbano Parcheggi) con l’individuazione di nuove aree destinate a parcheggi, Nelle zone più sensibili e delicate per i flussi veicolari, la sistemazione e l’utilizzo di quelle già esistenti (primo firmatario Consigliere Trifilò);

3. Mozione- Atto di indirizzo, ai sensi dell’art. 28 del vigente regolamento comunale, approvato con delibera del Consiglio Comunale n.27 del 07/05/2011, per la regolamentazione della gestione del servizio di vigilanza ambientale sul territorio e l’istituzione della figura dell’ispettore ambientale comunale (primo firmatario Consigliere Micale);

4. Mozione – Atto di indirizzo, ai sensi dell’art. 28 del vigente regolamento comunale, per la redazione di un progetto esecutivo per il completamento della strada di collegamento tra la via Torrente Forno e la via Bruca – adempimenti – (primo firmatario Consigliere Gazia);

5. Mozione, ai sensi dell’art. 28 del regolamento comunale, elevati flussi veicolari sulla via trazzera marina con aumento incidenza degli incidenti automobilistici e messa a repentaglio della sicurezza dei pedoni; Modifica viabilità (primo firmatario Consigliere Gazia).

Messina: 24 avvisi di garanzia per i falsi bilanci comunali

Un maxi avviso di conclusione delle indagini preliminari con contestuale avviso di garanzia è stato notificato a 24 tra ex amministratori, dirigenti, revisori dei conti del Comune di Messina dal pubblico ministero Antonio Carchietti.

Si tratta dell’inchiesta, iniziata nel marzo del 2017, che ha verificato i bilanci dell’Ente tra il 2009 e il 2011, durante l’amministrazione Accorinti.

Ad insospettire la Procura sono stati i criteri adoperati per rispettare il patto di stabilità e l’iscrizione dei debiti fuori bilancio, analizzando in particolare le carte contabili relative agli anni 2014, 2015 e 2016. Per tutti e 24 viene contestato il falso ideologico in atto pubblico in concorso.

Adesso, avranno 20 giorni di tempo per presentare memorie ed essere interrogati l’ex sindaco di Messina Renato Accorinti, gli ex assessori Guido Signorino, Gaetano Cacciola, Eller Vainicher, Nina Santisi, Sergio De Cola, Daniele Ialacqua, Sebastiano Pino, Nino Mantineo, Patrizia Panarello, Filippo Cucinotta, i dirigenti del Comune Antonio Cama, Salvatore De FRancesco, Giovanni Bruno, Vincenzo Schiera, Riccardo Pagano, Maria Canale, Domenico Manna, Antonella Cutroneo e Calogero Ferlisi, gli ex revisori dei conti Dario Zaccone, Federico Basile e Giuseppe Zingales e il direttore generale all’epoca dei fatti contestati, Antonio Le Donne.

Ottobrando a Floresta: Le foto della seconda domenica

edf

Archiviata anche la seconda domenica, l’Ottobrando a Floresta si conferma ormai un appuntamento con la gastronomia e le tradizioni assolutamente imperdibile sui Nebrodi. Dopo la domenica dedicata al “Suino Nero dei Nebrodi”, sabato e domenica prossimi, 19 e 20 ottobre, protagonisti sulle tavole saranno i funghi. Ecco il programma:

Sabato 19 Ottobre dalle 15 alle 19 nei locali del Museo della Civiltà Contadina spazio ai Laboratori del Gusto a cura delle scuole alberghiere con elaborazioni gastronomiche e degustazioni sul tema del giorno “funghi, frutti e grani antichi”.

Domenica 20 ottobre dalle 10 verranno aperti gli stand e prenderà il via la XVII sagra dei Funghi.
Dalle 10 alle 14 il Museo della Civiltà Contadina ospiterà uno show cooking a cura delle scuole alberghiere sul “gusto del giorno”. Alle ore 11.30 a Palazzo Landro Scalisi è invece in programma la presentazione dell’opuscolo per la prevenzione delle malattie cardiovascolari realizzato dall’Unità Operativa di Emodinamica del P.O. di Patti. L’evento è curato dal Lions Club di Patti. Alle ore 12 si continuerà nel Museo della Civiltà contadina con un talk show ambientale sul tema “Economia Circolare… io non rifiuto” a cura della Cea. Alle 16 il Museo della Civiltà Contadina ospiterà un Laboratorio del Gusto “Grani Antichi e funghi” a cura di Slowfood Sicilia. Anche questa domenica poi le vie di Floresta saranno animate dalla Fanfara.

Diritto allo studio: a Pettineo un incontro sul ruolo degli Enti Locali

Continuano le attività del numeroso gruppo di amministratori locali siciliani che, dopo gli incontri avvenuti con il Presidente della Regione Nello Musumeci, con l’Assessore Regionale delle Infrastrutture Marco Falcone ed il Presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, in questa occasione, in collaborazione con l’Asael e la Scuola Politica del Mezzogiorno, hanno organizzato un meeting dal titolo “Ambiti di competenza e ruoli degli enti locali a fronte della nuova legge regionale sul diritto allo studio” che avrà luogo Sabato 26 Ottobre alle ore 10 presso l’aula consiliare del Comune di Pettineo. 
All’evento, oltre ad una nutrita presenza di amministratori provenienti da tutto il territorio regionale, interverranno Gianfranco Gentile, Presidente del Consiglio Comunale di Pettineo e Coordinatore della Scuola Politica del Mezzogiorno, Matteo Cocchiara, Presidente dell’Asael, Domenico Ruffino, Sindaco di Pettineo e Giuseppe Di Rosa, avvocato esperto in Enti Locali. Le conclusioni saranno affidate all’ Assessore Regionale all’Istruzione Roberto Lagalla e all’Assessore Regionale agli Enti Locali Bernardette Grasso. 
Durante la manifestazione avranno modo di dare un apporto i sindaci, assessori e consiglieri comunali presenti che vorranno interfacciarsi con i componenti dell’Amministrazione Regionale.
“Siamo veramente contenti che gli Assessori Regionali Roberto Lagalla e Bernardette Grasso- dichiara Gianfranco Gentile promotore dell’iniziativa – abbiano manifestato l’assoluta disponibilità di incontrare un considerevole numero di amministratori per discutere principalmente della nuova legge regionale sul diritto allo studio ma, essendo presenti svariati rappresentanti degli enti locali, la discussione si potrà certamente approfondire anche su altri aspetti cari alle nostre comunità. Tutto ciò testimonia che il percorso intrapreso da tanti amministratori comunali è certamente un buon viatico per affrontare nella maniera migliore le argomentazioni che riguardano i nostri territori.” 


I fondali di Capo Milazzo diventano Sito di importanza comunitaria

Il dipartimento Ambiente dell’assessorato regionale ha dichiarato i fondali di Capo Milazzo sito di importanza comunitaria (Sic). Il decreto è stato firmato e nei prossimi giorni sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Oltre Milazzo hanno ricevuto il riconoscimento altri sei  luoghi da tutelare della nostra regione: i fondali dello Zingaro, di Capo Zafferano, di Torre Salsa, di “Banchi Marettimo” e la zona di protezione speciale “Area marina di Capo Passero”.
Un riconoscimento che permetterà all’Area marina di sfruttare anche un progetto  pilota che la Regione sta portando avanti con l’Unione europea. Si tratta di “Eu Pilot” che assegna risorse ai siti inseriti nella Rete Natura 2000 in Italia.
Il Dipartimento dell’Ambiente della Regione ha provveduto all’individuazione delle aree  trasmettendo  ai Comuni interessati i perimetri e le misure di conservazione di questi siti al fine di condividerne il percorso di istituzione.
«Un ulteriore riconoscimento dopo l’istituzione dell’Area marina protetta Capo Milazzo– afferma il presidente del Consorzio di gestione dell’Amp,  Giovanni Mangano, – che permette di essere presenti in quella pianificazione che prevede delle risorse. La rete “Natura 2000” è il principale strumento della politica dell’Unione Europea per la conservazione della biodiversità. Si tratta di una rete ecologica diffusa su tutto il territorio dell’Unione, istituita per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario».

Punto nascita di Sant’Agata: Elvira Amata chiede un tavolo tecnico

repertorio

Un “tavolo tecnico aperto a sindacati, amministratori dei Comuni dei Nebrodi, Asp per affrontare il problema della sospensione delle attività del punto nascita dell’Ospedale di Sant’Agata Militello”. La richiesta è del deputato regionale di Fratelli d’Italia Elvira Amata che ribadisce la necessità di “fare rete per giungere ad una sanità di eccellenza. Tanti stanno parlando senza avere titolo o senza conoscenre il problema. Qui nessuno vince o perde, ma non si gioca con la pelle delle persone soprattutto se la parte in causa è rappresentata da mamme e neonati”.
Intanto, Cisl e Filca Cisl ricordano come “La miopia dei governi regionali, purtroppo, non ha previsto finanziamenti per portare a completamento una struttura, quella di contrada Cuccubello, in cui si potevano allocare sia l’ospedale che i servizi del territorio e, oggi, i Nebrodi ne pagano le conseguenze con una sanità decimata, con ridotti servizi all’utenza che penalizzano sempre più la popolazione. Soltanto, qualche mese addietro la regione ha tolto le ultime speranze depennando il costruendo ospedale dal piano degli investimenti per edilizia ospedaliera per cui ormai il rudere di contrada Cuccubello è diventato il simbolo di una politica dello spreco. Auspichiamo un’iniziativa unitaria di tutta la deputazione regionale e nazionale eletta nella provincia di Messina per chiedere un intervento mirato di edilizia sanitaria ed ospedaliera poiché senza strutture idonee e sicure l’ospedale di S. Agata Militello rischia di essere ulteriormente penalizzato con la chiusura di altri reparti e servizi”.

“Disponibili ad accogliere la salma di Montale nella cappella della famiglia Piccolo a Capo d’Orlando”

Se dovesse essere sfrattata da Firenze, per la salma di Eugenio Montale è pronto un posto nella cappella gentilizia della famiglia Piccolo di Calanovella, nel cimitero di Capo d’Orlando. La proposta della traslazione in Sicilia delle spoglie del poeta e della moglie Drusilla Tanzi viene dal presidente della Fondazione Piccolo, Andrea Pruiti Ciarello. Destinatari sono Bianca Montale, nipote ed erede universale del poeta, e il sindaco di Firenze.

Il caso nasce dalla scadenza della concessione nel cimitero fiorentino di San Felice a Ema che da otto anni non viene rinnovata. Pruiti Ciarello spiega perché la sua Fondazione propone una sepoltura per Montale. Era stato proprio lui nel 1954 a consacrare Lucio Piccolo come uno dei maggiori poeti del Novecento in occasione del premio nazionale di poesia di San Pellegrino.
«La Fondazione Piccolo di Calanovella – dice il presidente – intende suggellare il legame di reciproca stima tra il poeta ligure e quello siciliano. Le salme di Montale e della moglie riposerebbero nella cappella gentilizia, che accoglie già le spoglie della principessa Teresa Mastrogiovanni Tasca Filangeri di Cutò, del barone Casimiro Piccolo di Calanovella, del poeta Lucio e della sorella botanica Agata Giovanna, nonché quelle di Bent Parodi di Belsito, storico presidente della Fondazione».

Carmelo Gasparo del Ct Capo d’Orlando si conferma miglior under 12 isolano

Il portacolori del Nuovo Circolo Tennis Capo d’Orlando, Carmelo Gasparo, è il fresco campione siciliano under 12 avendo appena trionfato alla Fond. Tc Umberto dove si è svolto il master regionale, 13° Memorial Umberto Fosmorti. Ad alzare le braccia al cielo è stato l’enfant prodige paladino che ha sconfitto 61 57 61 Christian Fanara del Ct Città di Favara. Semifinalisti Angelo Lo Destro del Planet Tennis Canicattì e Francesco Inchiappa del Tc2 ma che si allena al Ct Palermo. Quarti di finale per Federico Bastante del Match Ball Siracusa, Simone Filiberto del Tc Kalta, Daniele Licari del Tc Romano e Rosario Lanza del Tc Bauso. Presenti alla premiazione in rappresentanza del comitato regionale, il vicepresidente vicario Giorgio Giordano, il consigliere regionale Salvatore Cavallaro e il delegato provinciale di Catania Mariano Garozzo. Complimenti ai partecipanti al master under 12, da parte del presidente della Fit Sicilia Gabriele Palpacelli e da parte del consiglio regionale.

Calcio, mentre le messinesi stentano, Raffaele e Ricciardo volano

Il calcio provinciale festeggia il sorprendente ma meritato primato solitario in serie C del Potenza di Peppe Raffaele, sostenuto anche da una decina di tifosi-amici personali giunti dalla sua Piraino, e quello, scontato del Palermo che in D ha infilato la settima vittoria anche grazie al ficarrese Gianni Ricciardo (reduce dallo scettro di re dei bomber a Cesena che ha trascinato in C), anch’egli con qualche estimatore sugli spalti di Biancavilla, in un girone I che vede le due peloritane a meta’ classifica dopo Cittanovese-Acr Messina 2-1 e Fc Messina-Giugliano 2-0. In Eccellenza, gruppo B, Milazzo ko a Giarre, Citta’ S.Agata col fiatone ad Acicatena dove la tripletta di Genovese ha tenuto gli uomini di Pasquale Ferrara a meno 3 dal Ragusa che ha fatto cinquina. Questi gli altri risultati:
PROMOZIONE
GIRONE B
Sinagra-Due Torri 2-1
Merì-Gioiosa 1-0
Rocca di Caprileone-Acquedolcese 2-1
Acquedolci-Supergiovane Castelbuono 2-0
Igea 1946-Castelluccese 5-0
Nuova Rinascita Patti-Stefanese 3-0
Santangiolese-Pro Falcone 2-0
Torrenovese-Gangi 1-0
GIRONE C
Atletico Messina-Aci S.Antonio 1-1
Ciclope Bronte-Messana 5-1
Gescal-Città di Calatabiano 2-0
Jonica F.C.-Sporting Viagrande 2-1
Ss Milazzo-Città di Misterbianco 3-2
Valdinisi-Sporting Taormina 2-5
PRIMA CATEGORIA
GIRONE C
Futura Brolo-Aquila Bafia 3-3
Città di Galati-Nasitana 0-0
Città di Mistretta-Treesse Brolo 5-0
Pro Tonnarella-San Fratello 1-2
Rodì Milici-Sfarandina 1-2
Rosmarino-Furnari 1-1
Umbertina-Stefano Catania 0-0
GIRONE D
Juvenilia-Real Sud Nino Di Blasi 3-4
Monforte San Giorgio-Fiumedinisi 1-1
Nuova Azzurra-Duilia 81 5-3
Academy San Filippo-Saponara 0-2
Casalvecchio Siculo-Pro Mende 1-0
Pgs Luce-Or.Sa. Promosport 2-3
Sant’Alessio-Robur 3-2
GIRONE E
Leo Soccer-Giardini Naxos 1-3
SECONDA CATEGORIA
GIRONE B
Sciara-Alcara 2-0
Aluntina-Belsitana 3-3
Dorothea-Pro Caltavuturo 0-0
Longi-Tusa 2-2
Riposa: Tortorici
GIRONE C
Itala-Real Gazzi 2-1
Atletico Pagliara-Riviera Nord 3-1
Cus Unime-Kaggi 0-2
Furci-Inter Club Lipari 3-2
Saponarese-Provinciale 3-0
Real Zancle-Don Peppino Cutropia 1-3
Riposa: Akron Savoca